L’importanza del tag heading nel SEO

0

Per organizzare bene i contenuti di una pagina web, si usano i tag di intestazione chiamati heading, ne esistono sei tipi diversi e consentono di dare una maggiore rilevanza alle parole chiave inserite in questi tag. Scopriamo insieme come utilizzarli per ottenere dei buoni risultati nel posizionamento nei motori di ricerca.

Il tag di intestazione

I tag di intestazione sono utilizzati per organizzare i testi della pagina, fornendo maggiore rilevanza a parole o frasi racchiuse all’interno di questi tag (non confondiamoli con i meta tag o i tag head dell’HTML). Vi sono sei tipologie di tag di intestazione con cui possiamo organizzare i paragrafi del nostro testo in ordine di importanza all’interno di una pagina web. Il tag <H1> è quello a cui è attribuito maggior peso, fino ad arrivare a <H6>, quello meno significativo. Sapere utilizzare gli heading tag correttamente è molto importante ai fini dell’indicizzazione, in quanto possiamo indicare agli spider quali, secondo noi, sono le frasi più importanti all’interno di un testo web.
Il tag H1 serve a indicare l’argomento principale della pagina, quindi sarà quello a cui verrà assegnata maggiore rilevanza dai motori di ricerca. Un esempio di utilizzo è il seguente:

<H1>Il tag H1 è molto importante<H1>
<p>In questo articolo vedremo l'importanza del tag H1...<p>

L’utilizzo dei tag di intestazione deve avvenire in modo decrescente: prima si utilizza il tag <H1> poi il tag <H2> e così via. Deve esserci una sola intestazione <H1> per pagina e vi deve essere coerenza nell’uso degli heading tag, senza saltare nessun livello, passando da H1 a H2 a H3. Naturalmente non è necessario utilizzare tutti gli header dall’H1 all’H6. Per la maggior parte dei contenuti delle pagine web, da una ricerca che abbiamo condotto su circa cento siti web, compreso il nostri, i tag più usati sono <H1>, <H2> e <H3>; vediamo in che contesto possono venire utilizzati:

  • il tag H1 viene tipicamente utilizzato per il titolo della pagina, serve a indicare l’argomento principale;
  • i tag H2 e H3 servono per specificare i sottotitoli (abstract) delle pagine;
  • tag H4 o H5 si utilizzano per contenere i testi delle pagine;
  • tag H5 o H6 servono invece per note, approfondimenti, copyright.

Nota
L’ordine di scansione da parte dei principali spider dei motori di ricerca è da destra a sinistra, partendo dall’alto verso il basso. Quindi è buona norma, come vedremo, utilizzare il tag H1 nella posizione più alta della pagina, solitamente in alto a destra.

Uno dei problemi concernenti l’utilizzo dei tag di intestazione è la grandezza del carattere di default, che risulta a volte essere eccessiva e non si conforma con il layout delle nostre pagine web. Fortunatamente, usando i CSS, possiamo specificare il layout per ogni singolo tag di intestazione. Per esempio:

<STYLE TYPE="text/css">
H1 {font-family:Helvetica,Times New Roman; font-size: 13pt; color: black}
</STYLE>

In questo modo definiamo lo stile di visualizzazione dei tag. Ovviamente non dobbiamo “fare i furbi” e utilizzare font troppo piccoli, soprattutto per i tag H1 e H2, in quanto potremmo essere penalizzati dai motori di ricerca. L’importanza dei tag di intestazione è nota in ambito SEO e molto spesso mal utilizzata, poiché si cerca di ripetere nel tag H1 le keyword presenti nella descrizione, nel titolo della pagina e nel corpo della pagina. Questa tecnica, che una volta portava ottimi risultati in ambito SEO, sembra ora vista con sospetto dai motori di ricerca perché utilizzata pesantemente dai Blog e CMS standard (sovraottimizzazione). Il nostro consiglio è quindi quello di evitare di creare pagine con il tag H1, Title e description identici e concentrarci di più nello scrivere intestazioni che siano utili non solo ai motori di ricerca, ma anche ai visitatori del nostro sito web. Sotto è riportato un esempio di corretto utilizzo degli heading tag:

<h1>IL LIBRO SUL SEO CHE RACCHIUDE SEGRETI NASCOSTI</h1>
<p>testo.....</p>
<h2>BLACK HAT SEO, TRUCCHI E CURIOSITA'</h2>
<p>testo...</p>
<h2>SEM E WEB MARKETING MODERNO</h2>
<p>testo...</p>

<h3>PARERI DEI PIU' ILLUSTRI ESPERTI SEO</h3>
<p>testo....</p>
....
…


Autore: Marco Maltraversi – Consulente SEO – Tratto da: SEO e SEM – Edizioni FAG

60%
60
Voto
  • Giudizio degli utenti (67 Voti)
    9.6
Condividi.

I commenti sono chiusi.