Aggiornamenti di sicurezza, e non solo, con Windows Update

0

Preservare i dati del proprio computer da qualsiasi tipo di attacco, è estremamente importante, sia per l’utente privato sia, a maggior ragione, per l’utente aziendale. Windows Update con diversi gradi di personalizzazione, a seconda dell’edizione di Windows 10, consente di provvedere tempestivamente ai problemi di sicurezza scoperti e in qualche caso aggiungere nuove funzioni come ad esempio nel Windows Creators Update.

Windows Update

Dopo il primo rilascio di qualunque prodotto software sono necessari degli aggiornamenti siano essi per aggiungere funzionalità, come il Windows Creators Update, per risolvere bug o peggio falle di sicurezza. In Windows questo lavoro viene svolto da Windows Update, prodotto che già conosciamo dalle edizioni precedenti ma che in Windows 10 cambia decisamente comportamento. Per prima cosa, gli aggiornamenti non vengono più rilasciati il secondo martedì del mese come in passato e dovremo dimenticarci anche delle famose Services Pack che venivano rilasciate per raggruppare tutti gli aggiornamenti. In Windows 10 gli aggiornamenti verranno rilasciati da Microsoft tramite Windows Update, non appena saranno disponibili, questo migliora enormemente la sicurezza, perché le eventuali falle vengono tappate più tempestivamente che in passato. Proprio perché si tratta di aggiornamenti spesso importanti Microsoft ha cambiato drasticamente il comportamento di Windows Update che adesso agisce in modo diverso a seconda dell’edizione in uso all’utente:

  • Windows Home: chi usa questa edizione non ha nessun tipo di controllo sull’installazione degli aggiornamenti, appena saranno disponibili verranno immediatamente installate. L’unica cosa su cui l’utente può intervenire è quando riavviare il PC per quegli aggiornamenti che richiedono un riavvio.
  • Windows 10 Pro: gli utenti di questa versione di Windows 10 non hanno molte possibilità in più rispetto a quelli della versione Home, possono infatti solamente rinviare l’aggiornamento se in quel preciso momento non vogliono installarlo, ma prima o poi dovranno comunque farlo.
  • Windows 10 Enterprise: questa edizione dedicata al mondo aziendale installa automaticamente gli aggiornamenti di sicurezza, invece per quelli che aggiungono funzionalità viene data agli amministratori la possibilità di testarle prima di installarle su tutta la rete aziendale.

Nota
In passato è successo che qualche aggiornamento provocasse qualche problema, proprio per questo e dato che tutti gli aggiornamenti vengono installati automaticamente, Microsoft ha fatto in modo che Windows 10 sia in grado da solo di annullare l’installazione di un aggiornamento.

Per prima cosa aprite il menu Start e fate clic su Impostazioni, nella finestra che appare fate clic su Aggiornamento e sicurezza, quindi nella barra laterale su Windows Update. Come mostrato in figura 1, nel nostro caso il PC è aggiornato, abbiamo infatti appena installato il Windows Creators Update. Per verificare manualmente la presenza di nuovi aggiornamenti, fate clic sul pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti.
Facendo clic su Cronologia degli aggiornamenti, potrete avere un dettaglio, sugli aggiornamenti eseguiti precedentemente.

Figura 1: la finestra di Windows Update

Figura 1: la finestra principale di Windows Update

Personalizzare Windows Update

Sebbene Microsoft, come abbiamo visto, abbia ridotto le possibilità di intervento da parte degli utenti sugli aggiornamenti del sistema operativo e dei programmi, alcune cose possono essere fatte. Facendo clic su Cambia orario di attività, apparirà la finestra visibile in figura 2, dove potrete impostare gli orari in cui normalmente utilizzate il vostro PC. Questo è molto utile perché Windows Update non vi disturberà durante il vostro lavoro.

Figura 2: impostando l'orario in cui si usa normalmente il PC si evita di essere disturbati da Windows Update

Figura 2: impostando l’orario in cui si usa normalmente il PC si evita di essere disturbati da Windows Update

Se lo desiderate potete impostare anche l’orario preferito per il riavvio del PC quando ci sono aggiornamenti che lo richiedono: fate clic su Opzioni di riavvio nella schermata principale di Windows Update, nella finestra che apparirà, se la vostra versione di Windows lo supporta, potrete decidere il giorno della settimana e l’ora in cui riavviare il PC, ovviamente questo ha senso se il vostro PC resta sempre accesso, altrimenti Windows installerà gli aggiornamenti al primo spegnimento del computer. Opzione interessante in questa finestra è anche la possibilità di riceve un promemoria di riavvio. Per fare questo attivate il selettore sotto a Mostra altre notifiche.
Tornando nella finestra principale di Windows Update, facendo clic sulla freccia in alto a sinistra, potrete attivare la finestra Opzioni avanzate, visibile in figura 3, facendo clic sull’opzione omonima.

Figura 3: la finestra delle opzioni avanzate di Windows Update

Figura 3: la finestra delle opzioni avanzate di Windows Update

Nella sezione Scegli come installare gli aggiornamenti della finestra Opzioni avanzate, la prima opzione che sicuramente è utile attivare se usate altri prodotti Microsoft, come ad esempio Office, è Scarica aggiornamenti per altri prodotti Microsoft durante l’aggiornamento di Windows.
Facendo invece clic su Usa le mie informazioni di accesso per completare la configurazione del dispositivo dopo un aggiornamento, permetterete a Windows di eseguire automaticamente l’accesso dopo un riavvio, completare la configurazione e quindi bloccare il PC per assicurare la protezione del vostri dati, in vostra assenza.
La sezione seguente Scegli quando installare gli aggiornamenti, consente di stabilire quando vengono installati gli aggiornamenti funzionali e quelli di sicurezza, basta selezionare il numero di giorni per le rispettive categorie nei menu sottostanti, Nel nostro caso abbiamo lasciato un po’ di libertà per gli aggiornamenti funzionali, ma siamo stati restrittivi su quelli di sicurezza.
Nella sezione Sospendi aggiornamenti invece, attivando l’apposito selettore, potrete disattivare la ricezione degli aggiornamenti per una settimana, questo può essere utile nel caso il PC stia eseguendo operazioni lunghe e non si desidera che venga riavviato automaticamente.
Per concludere facendo clic su Scegli come recapitare gli aggiornamenti, apparirà la finestra visibile in figura 4, dove potrete decidere il metodo di recapito degli aggiornamenti. Questa opzione è utile se ci sono più PC con Windows 10 nella rete locale e se la vostra rete non è abbastanza veloce da sopportare il carico degli aggiornamenti.

Figura 4: in questa finestra potete scegliere come recapitare gli aggiornamenti

Figura 4: in questa finestra potete scegliere come recapitare gli aggiornamenti

Facendo clic su PC nella rete locale, gli aggiornamenti potranno essere scaricati da altri PC sulla stessa rete che hanno già installato l’aggiornamento. Facendo clic su PC nella rete locale e su Internet, scaricherete sia da un PC che ha già installato lo stesso aggiornamento, sia dal sito di Windows Update.

 

10%
10
Voto
  • Giudizio degli utenti (1 Voti)
    9.5
Condividi.

I commenti sono chiusi.