Ripariamo una foto con il pennello correttivo di Adobe Photoshop CC

0

Uno degli strumenti di Adobe Photoshop è lo strumento Pennello correttivo che permette molto semplicemente di correggere le impurità e le imperfezioni di un immagine. In questo articolo vedremo come utilizzarlo per pulire il viso di una bambina che si è fatta male.

Andiamo dal dottore

Sfortunatamente per Nasty, la bambina che vedete nella foto qua sotto, quando ci si fa un taglio, se non è troppo grave, si mette un po’ di disinfettante e ci si mette sopra un bel cerotto e questo è probabilmente quello che le è capitato. La Nasty digitale, invece, è più fortunata perché può essere facilmente curata con pochi tocchi del Pennello correttivo di Adobe Photoshop CS3.
Come potete vedere nella foto qua sotto la bambina ha una piccola abrasione sul viso che rovina la foto che la sua mamma vuole incorniciare. Prima di vedere come fare, diciamo due cose sul Pennello correttivo, per capire come funziona.

Figura 1: la foto di partenza, Nasty ha una piccola abrasione sul viso

Figura 1: la foto di partenza, Nasty ha una piccola abrasione sul viso

Il pennello correttivo

Questo è un tipico caso facilmente risolvibile con l’utilizzo del Pennello correttivo presente nella paletta degli strumenti e rappresentato, direi in modo appropriato al caso, dall’icona di un cerotto. Questo strumento, permette di correggere le imperfezioni facendole scomparire. Il funzionamento è molto simile a quello degli strumenti clona, ma a differenza di questi, applica, ai pixel che compongono l’immagine da correggere, anche le texture, le trasparenze, le luci e le tonalità dei pixel campionati, rendendo il risultato molto più omogeneo.

Correggiamo l’immagine

Per prima cosa selezionate dalla paletta degli strumenti il Pennello correttivo, l’utilizzo del pennello, di per se è molto semplice, ma va utilizzato con una certa attenzione per evitare sgradite sorprese.

Dimensionare il pennello correttivo

Per prima cosa è necessario usare una dimensione del pennello adatta alla situazione. Potete regolare  la dimensione del pennello e la sua durezza molto semplicemente: su Mac, premete la combinazione di tasti Ctrl + Alt + trascinamento verso sinistra o destra, mentre se usate Windows premete la combinazione di tasti  Alt+clic con pulsante destro + trascinamento verso sinistra o destra. Usando la stessa combinazione per entrambe le piattaforme ma spostando il mouse verso il basso o verso l’alto, regolerete la durezza.

Iniziamo la pulizia

Come dicevamo, il Pennello correttivo ha bisogno di un punto campione da utilizzare come base per ricostruire le zone danneggiate, per scegliere un punto da usare come campione, spostare il cursore, sempre con il Pennello correttivo selezionato, su una zona addicente alla parte da correggere che sia pulita e fate clic tenendo premuto il tasto Alt della tastiera. Una volta selezionato il punto campione, si può cominciare a pennellare, tenendo premuto il tasto del mouse, sulla zona da correggere. Durante il processo di correzione potrebbe essere necessario selezionare, seguendo la procedura appena vista, altri punti sorgente, in base alla zona da correggere.
Con un minimo di abilità e seguendo la procedura descritta si arriva facilmente a ottenere una pulizia perfetta , infatti, il pregio di questo tipo di pennello, è che riesce a uniformare meglio le parti clonate con quelle esistenti. In figura 2 è possibile vedere il risultato finale.

Figura 2: il risultato finale

Figura 2: il risultato finale

Ringraziamenti

Si ringrazia Anastasia e la sua mamma per averci concesso di utilizzare questa foto per spiegare come funziona il Pennello correttivo di Adobe Photoshop CC.


Autore: Luca Bertolli – CHP Multimedia

50%
50
Voto
  • Giudizio degli utenti (54 Voti)
    9.6
Condividi.

I commenti sono chiusi.