Effetto vintage con Photoshop CC

0

Il passato ha sempre il suo fascino e questo vale sia per gli oggetti sia per le fotografie che hanno una dimensione quasi surreale. Con Adobe Photoshop CS5 è possibile creare molti effetti usando un po’ di fantasia, in questo articolo vedremo come creare una foto vintage usando semplicemente gli strumenti di regolazione.

Foto d’annata

In passato abbiamo visto molti effetti che è possibile realizzare con Adobe Photoshop, in questo articolo trasformeremo una foto moderna, in una foto vintage. Questo effetto lo abbiamo in parte già usato nell’articolo “Glamour in bianco e nero“. In quell’articolo, tuttavia avevamo usato il bianco e nero giocando con le luci. Questa volta invece lavoreremo con i colori e lo faremo con la foto che potete vedere nella figura 1.

Figura 1: la foto che useremo per creare un effetto vintage

Figura 1: la foto che useremo per creare un effetto vintage

Regolazioni con le curve

Come vedrete tra poco, per creare questo effetto lavoreremo prevalentemente con gli strumenti di regolazione, presenti nella paletta Regolazioni di Photoshop.
Il primo strumento di regolazione che useremo, saranno le curve, andate quindi sulla paletta Regolazioni e fate clic sull’icona corrispondente alla funzione Curve. Nella paletta Livelli, apparirà il livello di regolazione Curve, mentre nella paletta Proprietà potrete agire per modificare la curva nel modo che vedremo tra poco.

Nota
Le curve sono in grado di regolare l’intera gamma tonale, dalle luci alle ombre, agendo se necessario, come nel nostro caso, anche sui singoli canali. Se siete interessati a imparare come funziona questo potente strumento, leggete l’articolo “Impariamo a usare le curve di Photoshop

Per realizzare il nostri effetto, cominceremo usandole curve, regolando però i singoli canali RGB. Partiremo con il rosso: nella paletta Proprietà selezionate dal menu il canale Rosso. Inserite quindi due punti, uno nella metà inferiore e uno nella metà superiore trascinandoli in diagonale, il primo verso destra e il secondo verso sinistra, appena poco distante dalla line diagonale che attraversa il quadrato, come visibile in figura 2.

Figura 2: regolazione del canale del rosso

Proseguiamo quindi regolando il canale del verde: nella paletta Proprietà selezionate dal menu il canale Verde e impostatelo in modo simile a quanto fatto per il canale rosso, ma discostandovi meno dalla linea diagonale che divide il quadrato, come visibile in figura 3.

Figura 3: regolazione del canale verde

Figura 3: regolazione del canale verde

Per il canale blu agiremo invece all’inverso: andate quindi nella paletta Proprietà e selezionate dal menu il canale Blu. Questa volta inserite un punto nella metà superiore e trascinatelo in diagonale verso sinistra, inserite poi un punto nella metà inferiore e trascinatelo sempre in diagonale verso destra. Il punto superiore deve discostarsi un po’ di più di quello inferiore dalla linea diagonale, in ogni caso questi valori dipendono molto dalla foto a cui volete applicare l’effetto.

Figura 4: regolazione del canale blu

Figura 4: regolazione del canale blu

Prima di proseguire correggete eventuali predominanze di colore, secondo il vostro gusto, ritoccando la curva dei singoli canali, sempre nella paletta Proprietà.

Regolazione della vividezza e della saturazione

Notoriamente le foto vintage hanno colori poco accesi, per effetto dello sbiadimento dovuto dal tempo. Per creare questo effetto, fate per prima cosa clic sul livello della foto, nella paletta Livelli. Andate quindi nella paletta Regolazioni e fate clic sull’icona corrispondente alla funzione Vividezza.
Come visibile nella figura 5, nella palette Proprietà di questo tipo di correzione, trascinate il cursore Vividezza verso sinistra fino a raggiungere un valore intorno ai -30.
Come potete notare i colori diventano meno accesi rispetto a prima.

Figura 5: regolando la vividezza abbiamo attenuato i colori

Figura 5: regolando la vividezza abbiamo attenuato i colori

Per ridurre ulteriormente l’effetto acceso della foto, agiremo modificando la saturazione e la luminosità della nostra immagine. Fate quindi clic sul livello della foto, nella paletta Livelli. Andate ora nella paletta Regolazioni e fate clic sull’icona corrispondente alla funzione Tonalità/saturazione. Regolate quindi nella palette Proprietà il cursore Saturazione a -20 e il cursore Luminosità a +5. Dovreste ottenere un effetto simile a quello visibile in figura 6.

Figura 6: regolazione della tonalità e della luminosità

Figura 6: regolazione della tonalità e della luminosità

Ultimi ritocchi

Per completare il nostro effetto mancano ancora poche operazioni da fare. Per prima cosa fate clic sul livello della foto nella paletta Livelli, andate quindi nel menu Livello e selezionate dal sottomenu Nuovo livello di riempimento, l’opzione Tinta unita, fate clic su Ok nella finestra che appare dando eventualmente un nome al livello.
Apparirà quindi la finestra Scegli una tinta unita, impostate i valori RGB in questo modo: R 250G 65B225. Fate quindi clic su OK. Trascinate il livello appena creato sopra a tutti gli altri nella paletta Livelli e nel riquadro di testo Opacità scrivete 3%. Otterrete un effetto simile a quello della figura 7.

Figura 7: inserimento di una tinta unita per dare una viratura omogenea alla foto

Figura 7: inserimento di una tinta unita per dare una viratura omogenea alla foto

Per concludere inseriremo un effetto di vignettatura sui bordi. Fate clic sul livello Sfondo nella paletta Livelli e andate nel menu Filtri, selezionate quindi l’opzione Correzione obiettivo. Nella finestra che appare, fate clic sulla scheda Personale, nel riquadro Vignettatura trascinate il selettore Fattore fino a un valore di -25, fate quindi clic su OK per applicare l’effetto. Nella figura 8, potete vedere l’effetto finale.

Figura 8: l'effetto vintage è stato applicato

Figura 8: l’effetto vintage è stato applicato


Autore: Luca Bertolli – CHP Multimedia

80%
80
Voto
  • Giudizio degli utenti (96 Voti)
    0.6
Condividi.

I commenti sono chiusi.