Gli strumenti del business su internet

0

In questo articolo scritto da Gian Carlo Manzoni e Paolo De Ritis cominceremo a parlare di e-business, ossia come usare gli strumenti di internet per fare le proprie campagne marketing per raggiungere in modo efficace i propri clienti.

Comunicare con il cliente

L’interazione con il cliente è alla base dell’attuale economia. La comunicazione e la pubblicità non possono prescindere da una presenza sul web, assumendo in questo modo un ruolo più completo di quello tradizionale rappresentato dagli altri canali informativi. La possibilità di interazione offerta dai media digitali, ha cambiato il modo di comunicare con i clienti, rendendo i canonici mezzi informativi dei “fili diretti” con il proprio interlocutore. In questo senso l’evoluzione della comunicazione offre una serie di strumenti per poter offrire un messaggio verso il proprio target, nonché ottenere una risposta fondamentale per poter gestire la propria offerta. In particolare, gli strumenti che andremo ad analizzare in questo articolo risultano indispensabili per la creazione di una strategia di comunicazione e di collaborazione efficace.

Internet e e-business

Le aziende comunicano con i propri clienti e partner attraverso una serie di canali. Internet attualmente rappresenta il miglior canale commerciale possibile. È immediato, poco costoso e universalmente raggiungibile.
Fare commercio elettronico (“e-business”) significa fare business on line, e quindi in pratica usare il potere delle informazioni digitali per capire le necessità e le preferenze di ogni cliente, per personalizzare i prodotti e servizi e per poterli consegnare il più velocemente possibile.
Infatti, la personalizzazione e l’automazione dei servizi offrono la possibilità di aumentare i guadagni e instaurare dei rapporti di fiducia e fedeltà con il cliente.
Per ottenere questi benefici, moltissime aziende oggi puntano sul commercio elettronico per sviluppare direct marketing (vendite e supporto al cliente verso l’esterno), oltre a una serie di operazioni interne quali: l’online banking; i pagamenti mediante mezzi elettronici tra applicazioni informatiche, attraverso l’utilizzo evoluto di Web/Lite EDI, che è lo scambio di dati strutturati nei formati standard internazionali (ad esempio, l’EANCOM®, lo standard internazionale di GS1, l’organizzazione internazionale di codifica); il knowledge management (pratiche e strumenti informatici utilizzati per identificare, creare e distribuire la conoscenza all’interno delle aziende).
Una strategia di e-business, quindi, se può attrarre per i suoi molteplici benefici, ha come forte ostacolo la necessità di dover ridisegnare i propri processi interni per poter sviluppare, instaurare e gestire tale strategia.
La presenza on line della propria azienda e dei propri prodotti e servizi rappresenta comunque soltanto un primo punto d’incontro con i propri clienti. Ma la vera differenza, l’aspetto vincente di una strategia on line, è rappresentato dalla creazione di una relazione significativa con il proprio target.
Infatti, solo attraverso una strategia mirata allo studio, alla profilazione e al coinvolgimento attivo del proprio “pubblico”, si riesce a ottenere risultati veramente concreti.


Autore: Gian Carlo Manzioni e Paolo De Ritis – Tratto da: Marketing e innovazione – Edizioni FAG

100%
100
Voto
  • Giudizio degli utenti (109 Voti)
    9
Condividi.

I commenti sono chiusi.